Relativamente alla trasmissione PRO und Contra… ma non solo… professionalmente, rimane la grande delusione di come la politica ed i sindacati ad oggi non riescano a fare scelte diverse e ad avere il coraggio di  aprirsi al  cambiamento.

Il Sistema Sanitario Altoatesino, rispetto ai problemi di salute della popolazione che sono cambiati, alla necessità di applicazione del PNRR, ai nuovi bisogni della comunità infermieristica… necessiterebbe di cambiamenti organizzativi;  cosi come anche la politica e sindacati dovrebbero cambiare le loro scelte, che denotano invece scarso benchmarking, cecità e pochissima lungimiranza…

Evidenti i segnali di migrazione di infermieri verso l’estero e non solo (grazie anche ad assidue e allettanti strategie di reclutamento dei paesi limitrofi), abbandono della professione (a causa di obsoleti e iniqui riconoscimenti economici) sono, in questi ultimi anni, sempre più numerosi.

Ma attenzione, non è il senso di invidia verso altre professioni sanitarie e non, a muovere queste considerazioni…quanto il disarmante perseverare di azioni, che contrastano fortemente con gli evidenti e reali segnali di sofferenza della professione (che mettono in  dubbio l’efficienza e l’efficacia del sistema sanitario altoatesino in termini di soddisfacimento dei bisogni del cittadino) e la scarsissima intenzionalità delle parti chiamate in causa, a interagire-dibattere ai tavoli di lavoro decisori, con i rappresentanti della professione infermieristica.

 

Ordine delle professioni infermieristiche
Presidente Opi Bolzano
Liliana Favari